domenica 31 marzo 2019

ALL'UNIVERSITÀ POPOLARE DI BARLETTA LE LEZIONI SONO GRATUITE

Alcune lezioni si terranno in pubblico: un modo da portare cultura e conoscenza sopratutto nelle zone più difficili.




«Le lezioni inizieranno il 1° aprile, dal lunedì al sabato, secondo il calendario e gli orari indicati nel grafico che segue. Tutti i corsi e le attività si terranno presso la sede dell'Ambulatorio popolare di Barletta in via d'Abundo n. 24, sono rivolte alle fasce più deboli della comunità, senza alcuna distinzione, e sono naturalmente gratuite - scrive in una nota il referente Cosimo D. Matteucci».

«Per il venerdì e il sabato l'Università popolare sarà itinerante: stiamo infatti organizzando delle lezioni da tenersi in pubblico in modo tale da portare cultura e conoscenza sopratutto nelle zone più difficile della città, Sono in fase di organizzazione, anche per le ore mattutine, dei corsi di storia, geografia, geologia, artigianato, fai da te e anche corsi di ballo, oltre a laboratori teatrali, musicali e di pittura. Le iscrizioni ai vari corsi possono avvenire comunicando le proprie generalità tramite sms al n. 327.6992552, anche tramite whatsapp. Nello stesso modo possono essere comunicate le disponibilità a tenere corsi e lezioni da parte di professori, professionisti, anche in pensione, cultori o esperti in una o più materie, anche diverse di quelle innanzi indicate, in modo da arricchire il piano didattico.

Tutto questo perché siamo convinti che la conoscenza e la formazione di una coscienza critica siano fondamentali per migliorare le proprie condizioni di vita, oltre a essere i migliori strumenti per l'integrazione, l'inclusione e l'evoluzione sociale. La cultura fa bene a tutti, fa stare insieme, fa vivere meglio».

TORNARE A STUDIARE A 30, 40, 50 ANNI

Se si è arrivati a pensare di tornare a studiare in età matura, sicuramente è presente una motivazizone fatto scattare il desiderio: l’obiettivo alla base della motivazione di tornare sui libri deve essere alla base di ogni scelta, a partire dalla facoltà da frequentare. Se l’obiettivo è un miglioramento della propria posizione personale o lavorativa, è consigliabile scegliere il corso più adatto al proprio obiettivo, mentre se è solo la passione per il sapere che ci muove, allora è possibile assecondare le proprie passioni. 

"In alcuni casi il percorso di studi era stato iniziato, ma per diverse esigenze è stato abbandonato, rimanendo in sospeso. Può essere un’ottima idea puntare a completare il percorso di studi, ottenendo dopo i 50 anni anche una   laurea che non si era ottenuta in precedenza" - spiegano all'Università Popolare degli Studi di Milano, molto attiva in Italia anche per il supporto agli studenti stranieri. 

Quando si impara qualcosa di nuovo il cervello non solo immagazzina nozioni nuove, ma ha anche alcuni vantaggi collegati, come l’allenamento e miglioramento della memoria, ritardando il deterioramento cognitivo, migliorando la capacità analitica, la capacità di prendere decisioni e migliorando la capacità di risoluzione dei problemi. 

Presso le Università Popolari oggi modalità di frequenza, a partire da quella tradizionale che prevede le lezioni erogate in aula. Ciò però si scontra con gli impegni lavorativi e familiari, che difficilmente consentono di frequentare agevolmente dei corsi in aula. Per questo motivo, le università tradizionali hanno iniziato da alcuni anni a erogare corsi di laurea online, che richiedono in alcuni casi una presenza in aula durante parte dei corsi. Un’altra alternativa sono le università telematiche, che erogano corsi di laurea regolarmente riconosciuti frequentabili tramite internet in qualunque momento. Gli esami di profitto e la discussione della tesi, come richiesto dalla legislazione italiana, in ogni caso devono essere svolti alla presenza di una commissione giudicatrice, di conseguenza nella scelta di una università telematica è importante valutare dove si trovi la sede più vicina per sostenere gli esami e la discussione di laurea. 

Nessun commento:

Posta un commento